VIAGGIO NEL TEMPO A MONDOVÌ

Due tra le anime storiche di Mondovì, i rioni di Piazza e Breo, rivelano il loro incanto tra palazzi, vie e chiese di raro splendore. La città è un viaggio alla scoperta del senso stesso del tempo, del suo trascorrere e passare, ben oltre le sue antiche architetture e dei luoghi densi di storia che accoglie.

Scopri

di più

Un itinerario a Mondovì non può che partire dal suo cuore più antico, Piazza, in cima al “Monteregale”. I palazzi che racchiudono piazza Maggiore raccontano oltre otto secoli di storia, come il Palazzo del Governatore, Palazzo di Città o Palazzo Fauzone. Quest’ultimo ospita, oltre all’Ufficio Turistico cittadino, il Museo della Ceramica, una collezione che raccoglie duecento anni di tradizioni delle ceramiche monregalesi. Imperdibile la chiesa della Missione, i cui interni, valorizzati dalla proposta di visita multimediale “Infinitum”, spiccano per la grande maestria pittorica che Andrea Pozzo dimostra nella decorazione della volta, realizzando una finta cupola di grande impatto scenografico. Poco lontano dalla piazza, il Museo della Stampa racconta tra le mura del Polo Culturale delle Orfane la storia e le tecnologie legate al libro e alla carta stampata.

Salendo ulteriormente oltre la piazza si percorre la via lastricata che passa tra la maestosa cattedrale settecentesca di San Donato creata da Francesco Gallo e la sfarzosa sede del Vescovado, fino a raggiungere il Giardino del Belvedere, dove lo sguardo si posa su colline, Alpi e la pianura cuneese. Al centro del Parco del Tempo, disseminato di meridiane, svetta la torre con orologi a lancetta singola, simbolo della città. Quest’area è anche il punto perfetto per osservare le decine di mongolfiere che ogni anno, in occasione dell’Epifania, si alzano in cielo per il Raduno Aerostatico Internazionale.

La storica connessione con la vicina Vicoforte è sottolineata dalla Via delle Cappelle, l’antica via di pellegrinaggio dei Monregalesi al Santuario della Natività di Maria. Sta invece alla tecnologia contemporanea il compito di connettere la parte alta e bassa di Mondovì, con la moderna funicolare disegnata da un designer garessino riconosciuto a livello internazionale: Giorgetto Giugiaro.

Breo, ai piedi della collina, è il centro storico barocco, ricco di vie eleganti e porticate, con negozi e locali storici. D’obbligo una degustazione di Rakikò, il tipico liquore prodotto in città. Da non perdere la scenografica piazza San Pietro, decorata da meridiane e con la facciata della chiesa omonima sovrastata dall’automa del Moro (maschera protagonista del Carnevale di Mondovì) che batte le ore.

VIAGGIO NEL TEMPO A MONDOVÌ

Cuneo, Fossano e Mondovì con Vittorio Brumotti

it_IT

Cosa

fare

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Esperienze

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Dove

dormire

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato