VALLE GESSO

CAMMINARE IN UNA VALLE DA RE

La Valle Gesso si apre a ventaglio alle spalle di  Valdieri, arrampicandosi verso l’alto fino ai 3.297 metri dell’Argentera. Tra queste rughe di roccia millenaria, i glacionevati più meridionali dell’intero arco alpino respirano ad appena quaranta chilometri in linea d’aria dalla Costa Azzurra. Montagna di frontiera e di confine climatico, la Valle Gesso profuma da sempre di natura e di biodiversità. 

Scopri

di più

Antico territorio di caccia di Casa Savoia e sede di un’area protetta fin dal 1980, la Valle Gesso ospita circa 2.000 specie vegetali differenti, pari a quasi un quarto dell’intera flora nazionale. Un paradiso naturalistico reso speciale da ventiquattro vette che superano i 3.000 metri di quota - Clapier, Gelas, Matto, sono montagne di grande soddisfazione alpinistica -,  e da oltre ottanta laghi alpini che riflettono luci e ombre di un mondo selvaggio che aspetta soltanto di essere scoperto.


La ramificata rete sentieristica promossa e valorizzata dal Parco Naturale Alpi Marittime può contare su ben dieci rifugi alpini e sette bivacchi non gestiti per vere e proprie avventure in quota, come l’impegnativa Alta Via dei Re, sette giorni per oltre 5.500 metri di dislivello positivo. Non mancano gli itinerari giornalieri più o meno difficili, adatti anche a tutta la famiglia, scorci di grande fascino come le Gorge della Reina di Entracque o piccoli tesori nascosti come le Grotte del Bandito di Roaschia, unico sistema carsico dell’intera valle. Gli amanti delle passeggiate distensive potranno cimentarsi nel recente Sentiero delle Farfalle che si apre ai piedi della Riserva Naturale di Rocca San Giovanni-Saben e che ospita, tra gli altri, la rarissima e colorata Papilio alexanor.


A Valdieri sorge una necropoli protostorica risalente all’età del Bronzo e del Ferro, arricchita nel 2013 da una ricostruzione tipica del tempo, mentre in frazione Terme di Valdieri, a un’altitudine di 1.370 metri, ha sede lo stabilimento termale più alto d’Italia. Nel comune di Entracque ha sede, oltre alla Centrale Idroelettrica Luigi Einaudi, il Centro Faunistico Uomini e Lupi. Accanto agli appositi locali dedicati all’approfondimento storico, scientifico e antropologico del lupo, trova qui spazio anche un recinto di otto ettari al cui interno sono ospitati alcuni esemplari di Canis lupus italicus non più in grado di vivere in libertà.


I prodotti tipici locali spaziano dalla produzione casearia alla coltivazione di patate di Entracque, fino alla tradizione gastronomica di Roaschia, nota per l'allevamento di una particolare razza ovina da latte, la pecora "frabosana-roaschina", rustica e frugale, capace di sfruttare al meglio i pascoli sassosi e di adattarsi alle aree marginali delle zone montane più impervie.
 

ALPI DI CUNEO: LA VOSTRA VACANZA PERFETTA. VALLE GESSO

it_IT

Cosa

fare

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Esperienze

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Dove

dormire

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato