GROTTA DI BOSSEA

La Grotta di Bossea si estende nelle profondità della Val Corsaglia, nel territorio di Frabosa Soprana e si può annoverare fra le più belle ed importanti d’Italia. Questo luogo, un’area protetta gestita dall’Ente di gestione del Parco Naturale del Marguareis, si caratterizza per le grandiose dimensioni ambientali, con vaste panoramiche su paesaggi pittoreschi e scoscesi, per la grande ricchezza di acque correnti e per il suo alto valore scientifico e naturalistico.

Orari

Tutti i giorni tranne il 25 dicembre e il 1 gennaio con i seguenti orari:
partenze giorni feriali: ore 10.00 - 11.30 - 15.00 - 16.30
partenze giorni festivi: ore 10.00 - 11.30 - 14.30 - 16.00 - 17.30
Per prenotazioni: tel. +39 348 735 6250 - +39 348 440 1162 - +39 333 272 8944
Tariffe di Ingresso:
- 12,00 € - Ingresso Adulti (giro completo)
- 10,00 Euro € - Ingresso Adulti (giro breve)
- 9,00 Euro € - Bambini da 3 a 10 anni (giro completo)
- 7,00 Euro € - Bambini da 3 a 10 anni (giro breve)
- 10,00 Euro € - Gruppi di Adulti - minimo 25 persone
- 8,00 Euro € - Gruppi di Adulti - minimo 25 persone
- GRATUITO - Disabili e Portatori di Handicap - 10,00 Euro per gli accompagnatori.

Prima di partire verifica l'apertura contattando i riferimenti indicati.
GROTTA DI BOSSEA
Loc. Bossea 10
Frabosa Soprana

Tel.:

+39 0174 349 240


Email: info@grottadibossea.com
Sito web

Scopri

di più

La parte inferiore, con ambienti maestosi e scenografici, lascia spazio ad una zona superiore formata da un intrico di strette gallerie sviluppate su piani sovrapposti. Le due parti della cavità sono separate dalla cascata del Lago d’Ernestina. Il concrezionamento calcareo costituito da stalattiti, stalagmiti, cortine e colate presenta spesso dimensioni imponenti e grande bellezza per forme e colori. 

Esplorata nel 1850 da un gruppo di valligiani guidati da Domenico Mora, venne aperta al pubblico, la prima in Italia, il 2 agosto 1874 dal Senatore Giovanni Garelli di Mondovì.

Dal 1969 è sede di una stazione scientifica del Gruppo Speleologico Alpi Marittime del C.A.I. di Cuneo che ha come oggetto d’indagine i fenomeni anche biologici tutt’ora in atto nella cavità. Bossea annovera ben 57 specie di animali cavernicoli, di cui 10 endemiche, e grande interesse riveste il materiale paleontologico rivelato da scavi condotti per alcuni decenni a partire dal giugno 1865. Con parte del materiale è stato ricostruito uno scheletro completo di Ursus Spelaeus, esposto nella Sala del Tempio. 

La temperatura costante a 9°C è una delle caratteristiche tipiche di tutte le grotte monregalesi, dato da tenere a mente prima di avventurarsi tra i suoi antri, adeguando abbigliamento e calzature al suo clima fresco e all’umidità interna.

ALPI DI CUNEO: LA VOSTRA VACANZA PERFETTA. VALLI MONREGALESI

it_IT

Cosa

fare

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Esperienze

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Dove

dormire

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato