SANTUARIO MADONNA DELLA DIVINA PROVVIDENZA - FOSSANO FRAZ. CUSSANIO

A pochi minuti da Fossano, nel verde della campagna cuneese, sorge il Santuario di Cussanio, luogo di fede mariana, meta di pellegrinaggio e oasi di pace in mezzo alla natura.

Orari

Tutti i giorni dalle 8.00 alle 12.00, dalle 14.00 alle 19.00.

Prima di partire verifica l'apertura contattando i riferimenti indicati.
SANTUARIO MADONNA DELLA DIVINA PROVVIDENZA - FOSSANO
Piazza Madonna Della Provvidenza, 9
Frazione Cussanio
Fossano

Tel.:

+39 0172 691 030 (ore pasti)


Email: iatfossano@cuneoholiday.com
Sito web

Scopri

di più

Secondo la tradizione locale, nel maggio 1521 la Vergine Maria apparve più volte al povero pastore Bartolomeo Coppa, muto fin dalla nascita. Dopo averlo guarito, la Madonna gli avrebbe raccomandato di esortare i Fossanesi alla penitenza.

Bartolomeo ubbidì ma la popolazione non gli diede ascolto. La feroce pestilenza che di lì a poco devastò il territorio fu interpretata come un castigo inflitto per l’indifferenza al richiamo di Maria. I Fossanesi decisero allora di recarsi in processione sul luogo delle apparizioni e subito la peste cessò.

L’anno successivo, lì dove avvenne il miracolo, fu eretta una cappella che a partire dal 1617 i padri Agostiniani della Congregazione di Genova trasformarono e ingrandirono. I lavori di ampliamento della chiesa e per l’erezione di un convento furono affidati all’architetto fossanese Giovenale Boetto e ad Alessandro Thesauro.

In epoca napoleonica, il convento fu chiuso e il santuario abbandonato. Nel 1876, per volere del vescovo Emiliano Manacorda, amico di san Giovanni Bosco, iniziò la rinascita. Il progetto in stile eclettico si deve all’architetto Giuseppe Magni, vicario generale della diocesi di Novara. Il rosso del mattone e del granito ben contrasta con la copertura in rame dell’ardita cupola ottagonale e con le bianche statue in marmo di Carrara, poste a coronamento della facciata, raffiguranti la Vergine con Bartolomeo Coppa, il beato Ancina e il beato Oddino Barotto.

Lo splendido viale alberato del Santuario di Cussanio è oggi percorso, soprattutto nei mesi di maggio e giugno, dai fedeli in pellegrinaggio. Il corridoio posto a lato della chiesa e alcuni spazi del convento ospitano numerosi ex voto, testimonianza di secoli e secoli di devozione. Circondato da un ampio e fresco parco, Cussanio offre inoltre la possibilità di ristoro e relax all’aria aperta.

FOSSANO, LA CITTÀ DEGLI ACAJA

it_IT

Cosa

fare

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Esperienze

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Dove

dormire

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato