SALITA ALLA CUPOLA ELLITTICA PIÚ GRANDE AL MONDO

A Vicoforte si trova il santuario basilica Regina Montis Regalis, dedicato alla Natività di Maria: il celebre monumento possiede la cupola ellittica in muratura più grande al mondo e presenta un campo pittorico, a tema unico, di oltre 6000 metri quadrati. Con il progetto Magnificat è possibile fruire di quest’opera meravigliosa e salire a 60 metri di altezza grazie a una visita guidata unica nel suo genere.

Da non perdere

Il Magnificat 

Cupola ellittica in muratura più grande al mondo

Campo pittorico, a tema unico, di oltre 6000 metri quadrati

Il santuario basilica Regina Montis Regalis, intitolato alla Natività di Maria, a Vicoforte, è un monumento grandioso, celebre per la cupola ellittica in muratura più grande al mondo.  

Il suo fulcro è l’effigie della Madonna col Bambino dipinta sul pilone in muratura, elevato nel tempietto centrale: secondo la leggenda esso fu costruito per voto da un fornaciaio, sul finire del ‘400.  Un secolo dopo un gruppo di Vicesi edificarono attorno a esso una piccola cappella e nel 1595, a seguito di numerose guarigioni miracolose e a una partecipazione popolare straordinaria, il vescovo e la città di Mondovì si unirono per onorare la santa immagine mariana con un tempio ampio e maestoso.

La posa della prima pietra avvenne nel 1596 alla presenza del duca Carlo Emanuele I di Savoia, il cantiere fu diretto dall’architetto Ascanio Vitozzi fino al 1615. La cupola è opera del geniale architetto monregalese Francesco Gallo che la terminò nel 1733, ma è solo nei primi anni del ‘900 che l’opera monumentale viene completata. 

In una cappella laterale oggi riposano il duca Carlo Emanuele I di Savoia e Vittorio Emanuele III Re d’Italia con la consorte, Elena del Montenegro.

Oggi è possibile vedere da vicino la magnificenza del santuario e della sua cupola con Magnificat, un’innovativa ed esaltante modalità di visita guidata: indossando un elmetto e un imbrago, si sale fino a 60 metri di altezza per ammirare l’opera da una prospettiva insolita e ravvicinata. Il percorso, assolutamente coinvolgente, parte dalla palazzata, poi sale all’interno del santuario, in spazi mai prima aperti al pubblico. 

La visita permette una lenta ascesa e un’esplorazione accurata: nei 266 gradini di salita si alternano le spiegazioni essenziali e la visione diretta di affreschi e decorazioni. Arrivati alla lanterna, il cosiddetto cupolino, è possibile godere dell’inimitabile visuale a strapiombo sull’ambiente ovale, ed osservare, all’esterno, il panorama unico delle Alpi e delle colline vicesi. Prenota la tua esperienza!

RESIDENZE STORICHE DEL CUNEESE

it_IT

Cosa

fare

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Esperienze

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Dove

Dormire

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato