L’ALTA VIA DEL SALE

Utilizzato dai romani come integrazione al compenso dei legionari, il sale è stato per secoli prezioso strumento di conservazione dei cibi. Avventuriamoci su una delle più significative vie del sale del Piemonte attraverso un itinerario transfrontaliero che in parte ripercorre le antiche mulattiere utilizzate per il trasporto di questo elemento essenziale. Attraverseremo paesaggi lunari, parchi naturali, foreste di larici e abeti bianchi fino a raggiungere il mare. 

Da non perdere

Parco naturale delle Alpi Liguri

Passo Framargal

Bosco delle Navette

Passo Tanarello

Basse di Sanson

I “Balconi di Marta”

Cosa attira ogni estate migliaia di appassionati di mountain bike, italiani e stranieri, a Limone Piemonte, in Valle Vermenagna? L’Alta via del sale ovviamente. Un tracciato per mountain bike, ma non solo, che si snoda tra Italia, Francia, Piemonte e Liguria su vecchie strade militari e antiche mulattiere un tempo utilizzate per il trasporto del sale, elemento fondamentale per la conservazione dei cibi.


Parti dal colle di Tenda, dove le Alpi Marittime lasciano spazio alle Alpi Liguri, e pedala per una ventina di km attorno ai 2.000 metri di quota, tra pascoli erbosi, rododendri in fiore e la conca delle carsene, altopiano di roccia calcarea dall’aspetto lunare. Sei nell’Area Protetta delle Alpi Marittime, un parco naturale ricco di endemismi e fauna alpina. Proseguendo entrerai nel parco naturale delle Alpi Liguri.


Ristorati al rifugio Don Barbera con le specialità montanare ma non esagerare, la strada è ancora lunga. Se desideri pernottare qui, puoi incamminarti per una passeggiata panoramica su uno dei sentieri che partono dal rifugio. Quando sei pronto, salta in sella e riparti verso il passo Framargal dove la vista si apre su una valle lussureggiante e inizia la discesa che ti conduce al bosco delle Navette, un’ampia foresta di larice e abete bianco. Secondo la tradizione, il nome deriva dal fatto che il legname ricavato era utilizzato per la costruzione delle navi della Repubblica di Genova.


Dopo aver attraversato il bosco dirigiti verso il passo Tanarello da cui la strada ridiscende sul versante francese fino alle basse di Sanson. Prosegui in Liguria verso il rifugio Allavena, ma prima fai una leggera deviazione per i “Balconi di Marta”, un altipiano con bunker e fortificazioni militari dove la vista spazia dalle vette alpine fino al mare. Rientrato sul percorso principale, in corrispondenza del rifugio, la strada militare si raccorda con quella asfaltata che raggiunge i paesi di fondovalle dove trovi la ciclabile che ti porterà direttamente sulla spiaggia.


L’Alta via del sale è un itinerario vario e multicolore da condividere possibilmente con dei compagni di avventura. Cento chilometri di emozioni, fatica e soddisfazioni, tanti ricordi che ti porterai dentro e storie da raccontare agli amici. 

ALPI DI CUNEO: LA VOSTRA VACANZA PERFETTA. VALLE VERMENAGNA

it_IT

Cosa

fare

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Esperienze

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Dove

dormire

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato

it_IT

Nessun risultato trovato

Nessun risultato trovato